È uscita la traduzione italiana del Principe giallo di Vasyl’ Barka

029-PRINCIPE-MED
È  uscita la traduzione italiana del Principe giallo di Vasyl’ Barka (1962), il primo romanzo ucraino dedicato al tema del Holodomor. La traduzione italiana, a cura del nostro socio Alessandro Achilli, è la terza a comparire in una lingua occidentale dopo quella francese, uscita per i tipi di Gallimard nel 1981, e la più recente versione tedesca di Maria Ostheim-Dzerowycz (Kiev: Jaroslaviv Val, 2009).
V. Barka, Il Principe giallo, Pentagora, 2016, 309 pp.
Per eventuali ordini: ordini@pentagora.it, tel: 019-811800

Nel grande libro dei genocidi e delle atrocità contro i popoli, scritto con dedizione per tutto il XX secolo, un posto va riservato allo sterminio dei contadini ucraini che non si erano piegati alla collettivizzazione forzata, condannati alla fame dal regime sovietico negli anni 1932-33. C’è chi riferisce due milioni di morti, chi molti di più.

Holodomor (morte per fame) è il nome corrente di questa tragedia, ancora misconosciuta in Italia. La racconta Vasyl’ Barka, poeta, scrittore ucraino, testimone diretto, nel romanzo Žovtyj knjaz’ (Il principe giallo) attraverso la storia di una famiglia.

“Il fuoco vivo” al Festival SeeUkraine a Milano

11kino2

18 Luglio, 19:00

Casa della Memoria

via Confalonieri, 14 Milano

Living Fire // Il fuoco vivo

Ucraina, 2014, 77 min

Regista Ostap Kostyuk

Un documentario artistico sulla vita dei pastori dei Carpazi e la lotta tra tradizione e progresso. Una riflessione sull’armonia perduta nella ricerca della modernità e sull’infanzia che ci lasciamo alle spalle entrando nell’età adulta.

Seguirà un dibattito con il regista Ostap Kostyuk. Modera Maria Grazia Bartolini, Università degli Studi di Milano, membro dell’AISU

SEE UKRAINE: DOCUDAYS UA IN TOUR

Italy_seeukraine_A3-2

CONOSCERE L’UCRAINA ATTRAVERSO IL FILM DOCUMENTARIO

MILANO, 12 – 30 Luglio 2016

SEE UKRAINE: DOCUDAYS UA IN TOUR è un progetto internazionale di IHRDFF Docudays UA organizzato con il sostegno della International Renaissance Foundation. In Italia il progetto viene patrocinato dall’AISU e dalla Casa della memoria. Il programma del festival, unico nel suo genere, prevede la proiezione di quattro film documentari e una mostra fotografica sull’Ucraina. Gli eventi saranno accompagnati da incontri con registi, musicisti e fotografi e da discussioni con esperti dall’Ucraina e dall’Italia che aiuteranno il pubblico a contestualizzare gli eventi descritti nei film e a capire i più recenti sviluppi in Ucraina.

Web: www.seeukraine.org

 

 

 

Sono aperte le selezioni per un posto da Assistant Professor in Studi ucraini

Il Dipartimento di Lingue e Letterature dell’Europa Orientale dell’Università di Greifswald ha aperto le selezioni per 1 posto da Assistant Professor (con tenure-track) in Studi ucraini. La scadenza per la presentazione delle candidature è il 1 agosto 2016. Il vincitore prenderà servizio ad aprile 2017.
In allegato il bando in tedesco e in inglese.