È uscita la traduzione italiana del Principe giallo di Vasyl’ Barka

029-PRINCIPE-MED
È  uscita la traduzione italiana del Principe giallo di Vasyl’ Barka (1962), il primo romanzo ucraino dedicato al tema del Holodomor. La traduzione italiana, a cura del nostro socio Alessandro Achilli, è la terza a comparire in una lingua occidentale dopo quella francese, uscita per i tipi di Gallimard nel 1981, e la più recente versione tedesca di Maria Ostheim-Dzerowycz (Kiev: Jaroslaviv Val, 2009).
V. Barka, Il Principe giallo, Pentagora, 2016, 309 pp.
Per eventuali ordini: ordini@pentagora.it, tel: 019-811800

Nel grande libro dei genocidi e delle atrocità contro i popoli, scritto con dedizione per tutto il XX secolo, un posto va riservato allo sterminio dei contadini ucraini che non si erano piegati alla collettivizzazione forzata, condannati alla fame dal regime sovietico negli anni 1932-33. C’è chi riferisce due milioni di morti, chi molti di più.

Holodomor (morte per fame) è il nome corrente di questa tragedia, ancora misconosciuta in Italia. La racconta Vasyl’ Barka, poeta, scrittore ucraino, testimone diretto, nel romanzo Žovtyj knjaz’ (Il principe giallo) attraverso la storia di una famiglia.